Stop foie gras da MasterChef – la campagna continua

Scritto il 19 Dicembre 2019

Inizia oggi la nona edizione di MasterChef Italia, il cooking show più famoso della televisione nelle cui puntate, più volte, sono stati presentati piatti in cui veniva utilizzato foie gras, il fegato di anatra e oca ottenuto sottoponendo gli animali al terribile processo dell’alimentazione forzata.

L’apertura dopo la campagna #MasterChefpuoifarlo

Togliamo il foie gras da Masterchef!

🔴 Togliamo il Foie Gras da MasterChef Italia!Firma subito la petizione ➡ bit.ly/StopFoieGras_MasterChefDa oggi fino a giovedì 17 partecipa all’azione per convincere il noto cooking show a non utilizzare più questo crudele prodotto. #MasterChefpuoifarlo

Posted by Essere Animali on Monday, January 14, 2019

Per questo, dalla scorsa edizione di MasterChef, abbiamo lanciato una campagna per chiedere alla Endemol Shine Italy, la società di produzione del programma e a Sky, la rete televisiva che lo manda in onda, di non proporre ricette a base di foie gras all’’interno della trasmissione.

Centinaia di persone hanno commentato le loro pagine social con l’hashtag #MasterChefpuoifarlo, per invitare i produttori a prendere le distanze da questo crudele prodotto e in pochi giorni la nostra petizione è stata firmata da oltre 30 mila persone.

Grazie a questa pressione, l’iniziale silenzio con cui MasterChef aveva affrontato la nostra mobilitazione si è presto tramutato in una dichiarazione di apertura verso le nostre richieste.

Risposta di masterchef

Restiamo pronti all’azione

Per questo, durante l’edizione che da oggi verrà mandata in onda, abbiamo scelto di non coordinare da subito una fitta rete di proteste, ma di intervenire solo nel caso il programma proponga nuovamente foie gras.

Noi ci auguriamo che non accada, ma vi invitiamo a seguire la campagna iscrivendovi all’Action Center, la nostra piattaforma online con cui coordiniamo le proteste in difesa degli animali. Partecipate, perché potremmo avere bisogno di un importante aiuto se il foie gras, un prodotto per cui migliaia di animali vengono ogni anno letteralmente torturati e uccisi, venisse malauguratamente pubblicizzato in televisione.

Convincere MasterChef Italia a prendere le distanze dal foie gras sarebbe un grande risultato, la trasmissione infatti ha un’enorme visibilità e contribuisce a formare la cultura alimentare di migliaia di persone.

I risultati già sono tanti

Possiamo farcela! Infatti:

  • la produzione di foie gras in Italia è illegale. Non lo è l’importazione, né la vendita, ma come può, una trasmissione del calibro di MasterChef, giustificare l’utilizzo di un prodotto il cui processo di realizzazione è considerato ‘gravemente lesivo del benessere animale’ dal Comitato Scientifico Veterinario dell’Unione Europea?
  • le nostre richieste sono fattibili. Il programma ha già scelto di essere plastic free, dimostrando un’attenzione verso alcune problematiche ambientali, perché non può fare lo stesso nei confronti del foie gras, un prodotto che in alcuni paesi è stato bandito anche dai ristoranti?
  • dopo aver documentato in Francia il trattamento subito dagli animali per produrre foie gras, abbiamo lanciato la campagna #ViaDagliScaffali per chiedere alla grande distribuzione di cessarne la vendita. 11.500 supermercati appartenenti a 13 catene hanno aderito e, ad oggi, solo Iper la Grande I, un marchio verso cui abbiamo già alzato proteste, continua a venderlo.

Anche MasterChef può fare questa scelta e dire STOP FOIE GRAS. Aiutaci in questa importante sfida che può fare la differenza per milioni di animali.