In azione per la Giornata Mondiale Diritti Animali


Simone Montuschi
Presidente

Il 10 dicembre di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale per i Diritti Animali. E come ogni anno siamo scesi in piazza per far conoscere le terribili situazioni in cui vivono milioni di loro e il mondo più giusto per cui ci impegniamo.

Può sembrare paradossale chiedere diritti per gli animali, un concetto costruito sull’essere umano e che presuppone, oltre che la garanzia di diritti fondamentali, anche il rispetto di doveri che gli animali non potranno mai rispettare. Ma al di là del significato reale della parola, è un senso di giustizia che ci muove.

Gli animali a cui abbiamo voluto dare voce sono quelli utilizzati per l’industria alimentare: numericamente più sfruttati, meno protetti dalle leggi e vittime di un sistema che, per produrre cibo a basso costo, ha sacrificato il minimo senso di pietà che una società civile dovrebbe avere per qualunque essere vivente.

Bologna


Gli attivisti hanno disegnato decine di sagome nella centralissima Via Rizzoli, per ricordare gli oltre 600 milioni di animali allevati ogni anno in Italia per l’industria alimentare. L’azione è stata anche ripresa dalla Rai e diffusa nel TGR del 10 dicembre.
→ Guarda il servizio

Milano


In una Piazza Duomo in cui fioccava la neve abbiamo portato la voce degli animali. Oltre a uno striscione e alle immagini degli animali, che abbiamo fotografato dentro gli allevamenti italiani, abbiamo dato la possibilità ai partecipanti di esprimere il proprio motivo per cui difendere gli animali.
Guarda tutte le foto.

Brescia

brescia giornata mondiale diritti animali
Anche a Brescia nonostante la neve i nostri attivisti erano nel centro città con un’azione speciale: una scritta luminosa a simbolo di quello che vorrebbero gli animali e quello per cui ci battiamo.
Guarda tutte le foto.

Senigallia

senigallia azione giornata diritti animali

Anche nelle marche un flashmob nel centro cittadino per parlare di Diritti degli Animali. In ogni cartello i diritti fondamentali che vorremmo vedere riconosciuti e che potrebbero cambiare completamente il mondo se venissero applicati senza discriminazione di specie.