Nuova protesta davanti al delfinario di Rimini

Scritto il 12 Maggio 2015

NUOVA PROTESTA DAVANTI AL DELFINARIO DI RIMINI: BASTA SPETTACOLI CON ANIMALI

Sabato 9 maggio assieme a LAV e Basta Delfinari abbiamo manifestato ancora una volta per chiedere la chiusura di questa struttura che, dopo il sequestro di quattro delfini e le attuali vicende giudiziarie, dallo scorso anno esibisce tre leoni marini.

Abbiamo esposto gigantografie raffiguranti questi animali liberi nel loro habitat naturale e utilizzato anche alcuni risciò per rendere itinerante il messaggio #NODELFINARIO in tutto il lungomare riminese. Ringraziamo tutti le attiviste e gli attivisti che hanno partecipato e che si battono affinché il delfinario di Rimini sia chiuso per sempre.

Guarda la galleria fotografica

[fsg_gallery id=”17″]

Questa ulteriore protesta cade a pochi giorni dal processo al legale rappresentante della società di gestione della struttura e alla veterinaria responsabile della custodia e della somministrazione dei farmaci con l’accusa di maltrattamento di animali — ai sensi degli articoli 544 ter, comma I e II, e 727 del Codice Penale. Il decreto di citazione a giudizio riporta che gli imputati sottoponevano i 4 delfini poi sequestrati a «comportamenti insopportabili per le loro caratteristiche etologiche e quindi incompatibili per la loro natura, anche sottoponendoli a trattamenti idonei a procurare un danno alla salute degli stessi con conseguenti gravi sofferenze».

Inoltre, nonostante il Ministero abbia negato la licenza di giardino zoologico alla struttura disponendone la chiusura con un decreto del dicembre 2014, il delfinario continua ad esibire altre specie animali facendosi scudo con una concessione di ‘spettacolo viaggiante’, autorizzata dal Comune di Rimini con riferimento ad una vecchia legge del 1968 che ora viola le normative europee, poiché non conforme al decreto legislativo sui giardini zoologici.

Non sono però solo gli aspetti legali a muovere le fila della nostra protesta, ma anche voler portare all’attenzione dell’opinione pubblica il dramma degli animali esibiti in questi spettacoli.
Dietro la patina della didattica e della ricerca scientifica queste strutture, anche quelle che rispettano le normative, condannano gli animali ad una vita di prigionia.
Sia i delfini che i leoni marini sono individui sociali, consapevoli del mondo che li circonda e con caratteristiche biologiche che vengono completamente stravolte con la reclusione in cattività.

#lalorocasaèilmare per questo chiediamo la chiusura del delfinario di Rimini e per questo continueremo ad impegnarci per una società senza spettacoli con animali.

Unisciti a noi.
Segui Essere Animali anche sui social network!
Facebook | Twitter | Instagram