Siena: salve le volpi

Scritto il 24 Aprile 2013

volpe_in_tana-340x236Ieri pomeriggio la giunta provinciale di Siena ha sospeso la caccia alla tana prevista per “contenere” il numero di questi animali selvatici. Già un mese fa questa metodologia di caccia particolarmente cruenta, che prevede l’utilizzo di cani per stanare e sbranare i cuccioli di volpe, era stata momentaneamente fermata con una moratoria grazie alle intense proteste animaliste.

Questo articolo del Tirreno conferma l’assurdità di una pratica condannata dalla stragrande maggioranza delle persone. Come si legge in fondo all’articolo la caccia alla volpe era inizialmente sostenuta per salvaguardare altri animali predati dalle volpi all’interno di:

1. Zone di ripopolamento e cattura
cosa sono? clicca quì

2. Zone di rispetto venatorio (che non sono zone in cui la caccia è vietata ma dove è consentita solo ad alcune specie o entro certi limiti)
cosa sono? clicca quì

3. Aziende faunistico venatorie
cosa sono? clicca quì

In poche parole: i cacciatori volevano cacciare la volpe perchè predatrice naturale di altri animali che pretendono di uccidere loro.


Notizie associate:
Siena momentaneo stop della caccia alla volpe in tana

Approfondimenti:
Caccia e pesca sportiva