Campagna per far cessare la vendita di foie gras nei supermercati italiani


Simone Montuschi
Presidente

L’organizzazione Igualdad Animal nel mese di luglio ha diffuso un’investigazione scioccante sulla produzione di foie gras documentando le profonde sofferenze psico-fisiche che subiscono oche e anatre in alcuni noti allevamenti nel sud-ovest della Francia e in Catalogna. Ora è nata un’importante campagna che si prefigge lo scopo di porre fine a questa atroce pratica.

 
VIDEO DELL’INVESTIGAZIONE
 
 

E’ possibile firmare una petizione indirizzata a John Dalli, commissario europeo responsabile per il benessere degli animali, affinché si adoperi per promuovere un divieto nell’Unione Europea dell’alimentazione forzata, e dell’importazione e vendita di prodotti animali ottenuti con essa.

In Italia è possibile partecipare alla campagna di pressione che Animal Equality Italia sostiene per chiedere a diverse catene di supermercati di cessare la distribuzione di foie gras:

AUCHAN BENNET CARREFOUR CONAD COOP ESSELUNGA SIMPLY MARKET SUPER ELITE

 

L’allevamento di animali cosiddetti da reddito è una pratica sempre e comunque crudele.

Reclusione, mortificazione degli istinti naturali, pianificazione delle nascite, e infine il viaggio verso il macello… nessuno può razionalmente sostenere che a tutti questi animali non sia inferta violenza.

Vi sono inoltre particolari metodologie di allevamento che colpiscono per l’elevato grado di violenza sistematica che infliggono.

La produzione di foie gras è sicuramente una di queste: oche e anatre perennemente rinchiuse in gabbie grandi quanto il loro corpo e alimentate forzatamente attraverso un tubo che gli viene dolorosamente inserito in gola.

Così si ottiene il ‘fegato grasso’, dall’agonia di animali torturati e fatti consapevolmente ammalare affinchè il loro fegato si ingrossi in maniera spropositata.

Un procedimento bandito in molti paesi europei, che comunque accettano, Italia compresa, le importazioni vietando di fatto solo l’esistenza degli allevamenti che invece sono consentiti in Francia, primo produttore ed esportatore mondiale, Spagna, Bulgaria, Ungheria e Belgio.

Recentemente una buona notizia ci ha informato dell’interruzione del progetto di un gigantesco impianto previsto in Cina, nella regione di Jianxi, che sarebbe stato capace di rinchiudere 2 milioni di anatre e 8 milioni di oche divenendo così l’allevamento per la produzione di foie gras più grande del mondo.

___________________________________________________________________________________________ Fonte:  Foie Gras.it Approfondimenti: Polli  Tacchini  Oche