Un invito a riflettere – Flashmob a Milano

Scritto il 24 gennaio 2016
foto-sito

Questo fine settimana abbiamo portato una particolare iniziativa tra le vie e le piazze del centro di Milano. Moltissimi passanti si sono incuriositi vedendo due strutture posizionate in mezzo alle vie principali della città o davanti al Duomo. Su queste un’immagine di due maialini e una fotografia con raffigurata una gallina dietro alle sbarre di un allevamento intensivo, con a fianco due specchi, modificati riproducendo le stesse sbarre.

Un invito a riflettere: a specchiarsi e per un attimo provare a cambiare prospettiva. Specchiandosi ci si sarebbe trovati “dall’altra parte” proprio dietro quelle sbarre, immedesimandosi con la condizione in cui vivono gli animali negli allevamenti.

flashmob specchi a milano

    GUARDA TUTTE LE FOTO QUI

Come ci si sente a vivere tutta la propria vita vedendo il “mondo” da dietro le sbarre?
Sembra impossibile riuscire ad immedesimarsi, pensare che per qualcuno possa essere davvero così, eppure questa è l’esistenza di mlioni di animali sfruttati dall’industria alimentare, ogni giorno, ogni ora, ogni istante.

Questo è il messaggio che abbiamo voluto lanciare e in molti si sono fermati, hanno preso i volantini e hanno parlato con noi. Anche un’iniziativa così semplice può essere fondamentale per far ragionare le persone, perché il cambiamento parte proprio da noi, dalle nostre scelte e azioni quotidiane. Ognuno di noi ha aperto gli occhi grazie a delle immagini o dei volantini, dei filmati..o semplicemente grazie a qualcuno che ci ha fatto riflettere!
flashmob vegan specchi
La sofferenza, la prigionia e l’uccisione degli animali, sono una diretta conseguenza della produzione di carne e degli allevamenti. Ma un’alternativa è possibile. Per tutti questi motivi infatti sempre più persone si stanno avvicinando ad una dieta a base vegetale, l’unica davvero etica e sostenibile e ormai considerata anche dai nutrizionisti come altamente salutare.

La scelta vegan è un piccolo cambiamento nella vita di ognuno di noi, ma un grande impegno verso un futuro di libertà per tutti gli animali.

Guarda il video